Piper e enciclopedia Trecciani

17 febbraio 1965 – 17 febbraio 2015
IL PIPER CLUB COMPIE 50 ANNI

 

IL PIPER SULL’ENCICLOPEDIA TRECCANI.

Piper: discoteca simbolo della musica beat  in Italia, sorta a Roma il 17 febbraio 1965 per iniziativa di G. Bornigia e di A. Crocetta, dichiarata nel dicembre 2007 Bottega Storica. Fenomeno di costume, oggetto di vari studi sociologici, il P. ispirava la sua linea artistica a quanto avveniva nel mondo anglosassone, diventando riferimento di successo, presso le nuove generazioni, della svolta musicale italiana con Patty Pravo (soprannominata ‘la ragazza del P.’), Caterina Caselli, i Rokes, l’Equipe ’84, i Dik Dik, le Pecore nere, ma anche Mal e i Primitives, Fred Bongusto, Rita Pavone, ecc. Contribuì alla sprovincializzazione della musica in Italia attraendo i più famosi complessi  beat sulla scena internazionale come i Procol Harum, i Birds e i Pink Floyd, oltre a proporre i complessi italiani come i New Trolls, Le Orme e i Pooh. Negli anni Settanta la linea del P. si aprì ai generi emergenti in Italia ospitando Lucio Battisti, la Formula Tre, i Ricchi e Poveri, Loredana Bertè, Mia Martini, Renato Zero, ecc., non rinunciando però alla presenza di interpreti della musica internazionale dai Genesis agli Sly and family Stone, da David Bowie a Lionel Hampton a Duke Ellington”

(Enciclopedia Treccani).

Info: www.piperclub.it Ufficio Stampa: Marta Volterra marta.volterra@gmail.com 340.96.900.12